L’Affido

quando_inizia_storia

l'affido

L’affido è un atto di responsabilità e fiducia che impegna la famiglia di origine, la famiglia affidataria e i servizi. Insieme condividono un progetto: accompagnare un bambino nella sua crescita educativa ed affettiva.

I servizi affiancano l’adulto affidatario fin dall’inizio, accompagnandolo nella scelta e individuando il minore con cui costruire la migliore relazione.

Da qui inizia la storia di un incontro, che scrive il futuro del minore, dell’affidatario e di ogni soggetto che insieme partecipa a questa esperienza.

Questa storia ha come orizzonte il bambino: gli adulti si impegnano ad aiutarlo, a fargli attraversare mancanze e paure, a renderlo più forte stimolandone capacità e talenti, e a educarlo alla vita.

Nota. L’affidamento familiare si inserisce nella prospettiva della Legge n. 149/2001 che garantisce a ogni minore il diritto a crescere in una famiglia; è inoltre regolato dalle seguenti normative: Legge n. 184/1983 e Delibera regionale n. 79/11035 del 2003.

 

lacura

  • Affidamento diurno
    Il minore continua a vivere nel suo nucleo familiare ma trascorre alcune ore o il week end con l’adulto affidatario che lo segue in attività specifiche e regolari (come i compiti, lo sport), durante la settimana o nel week end.
  • Affidamento residenziale (durata massima 2 anni con possibilità di rinnovo)
    In questa modalità di affido il minore vive con la famiglia affidataria, che, per il periodo concordato,  si occupa della sua crescita e di ogni aspetto legato alla sua quotidianità, avendo cura di dare continuità affettiva al minore perché non viva sensi di sradicamento.
  • Affido d’urgenza
    Si tratta della disponibilità di dare un appoggiodi emergenza, anche per periodi molto limitati ma con modalità immediata.

 

iservizi
In questa storia, non sarete soli: nei servizi è possibile trovare psicologi, assistenti sociali ed operatori per confrontarsi e condividere emozioni e difficoltà, per costruire un percorso armonico che aiuti il minore a crescere, preparandolo a un rientro nella famiglia di origine.

E la storia continua: quella del bambino, quella del suo incontro con la famiglia affidataria che resta un possibile punto di riferimento a cui rivolgersi con fiducia.

 

download_brochure